• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Documenti 

Procedure per i lavori di adeguamento, ristrutturazione, conservazione dei beni culturali ed il restauro di opere d‘arte



La recente promulgazione del 'Codice dei beni culturali e del paesaggio' e l'evoluzione rapida dei rapporti di reciproca attenzione fra Conferenza Episcopale Italiana e Ministero per i Beni e le Attività Culturali, hanno spinto anche la nostra Diocesi ad un aggiornamento del prontuario offerto ai parroci nel 1998. A distanza di qualche anno da quella offerta di servizio alle Parrocchie, approntata dall'Ufficio Diocesano per i beni Culturali Ecclesiastici, ecco dunque un nuovo 'strumento' rivisto secondo le norme più recenti, confermate dalla stessa Conferenza Episcopale Italiana.


Tutto ciò, al fine di favorire nei Parroci una sensibilità per la conservazione e la tutela dei beni ecclesiastici loro affidati nel rispetto delle vigenti normative che come cittadini sono chiamati ad osservare ed onorare.


Restiamo convinti che questo strumento non esaurisce tutto ciò che si può produrre in materia di educazione alla legalità, anche per la rapida evoluzione delle leggi. Sono persuaso che l'Ufficio dei Beni Culturali Ecclesiastici sa porsi in quella logica di offerta di servizio. E' proprio della Diocesi, attraverso i suoi diversi enti, di creare una rete di funzioni che alimentano la condivisione e la comunione nel servizio pastorale generale e particolare.


stampa pagina segnala pagina condividi