• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 In evidenza » Oggi devo fermarmi a casa tua » Mons. Vescovo sulla Missione » Introduzione alle schede dei gruppi di ascolto 

Introduzione alle schede dei gruppi di ascolto   versione testuale

9 dicembre 2009

 
LA PAROLA DEL VESCOVO
Fratelli e sorelle carissimi,
con molta speranza scrivo queste righe di prefazione al libretto che diverrà strumento per gli animatori dei gruppi del Vangelo che prepareranno la nostra missione popolare diocesana. E' realizzato con la preziosa collaborazione dei Padri di Rho che ancora ringrazio, e di tutti coloro che si sono inseriti con entusiasmo nell'avventura dell'annuncio straordinario in vista della riapertura della Cattedrale. Si tratta di una iniziativa che intende portare in molte case la Parola di Dio e quindi contribuire ad illuminare la vita di molti con la luce del Vangelo.

Nella lettera pastorale di questo anno scrivevo: Coloro che ascolteranno la voce dello Spirito che li chiama ad essere partecipi della missione sanno che questa si realizzerà anche grazie alla loro generosa collaborazione. In particolare incoraggio quanti, vincendo forse qualche ritrosia o timidezza, accoglieranno la proposta del Vescovo e del parroco accettando di prepararsi a diventare umili ma indispensabili animatori dei gruppi di ascolto, punto importante per la buona riuscita della missione.
In sintesi ricordiamo le ragioni che fondano la scelta pastorale della missione e da cui derivano i buoni motivi per cui questo testo è da considerarsi strumento prezioso.
Anzitutto condividiamo la persuasione che occorre rinnovare, ad ogni generazione e nella coscienza di ogni persona, l'annuncio del Vangelo in cui troviamo le ragioni buone per agire con generosità; per accogliere ogni persona con amore; per riconoscere il primato di Dio, poiché solo un'accettazione personale e riflessa di verità tanto belle e impegnative consente di vivere da discepoli del Signore e, sulla sua sequela, imparare a vedere le realtà invisibili, come l'amore, la giustizia, la verità, quali aspetti insostituibili della propria vita e della vita della società. Su queste convinzioni la comunità cristiana e la società civile fondano la loro speranza di collaborare per il bene comune.
Nell'incamminarci su questa strada che ha come finalità la buona riuscita della missione popolare ripercorriamo le orme di Siro, il nostro primo vescovo, e dei nostri maestri e dottori da Agostino ad Alessandro Sauli fino al servo di Dio Paolo VI che hanno messo a disposizione della comunità le loro capacità umane e le loro stesse vite, lasciandosi guidare dallo Spirito nella ricerca della verità presente nelle Scritture e riconosciuta con pienezza nella persona di Cristo. In ascolto della Parola di Dio anche noi impareremo a dialogare con ogni uomo in ricerca di risposte autentiche per la propria vita. Non dimentichiamo mai che il centro della proposta del nostro Salvatore è: ..beati.., siate felici! e che questo è il nocciolo di luce a cui si riferisce tutta la vicenda di Gesù e il suo insegnamento, che devono stare di fronte ai nostri occhi e riscaldare i nostri cuori. Ci assumiamo infatti gli impegni della missione nella convinzione che la conoscenza di Gesù reca gioia nel mondo. Il Signore e il suo vangelo consentono alle persone di essere autentiche e positive. Chi si confronta con Lui e si lascia trasformare dal Suo Spirito, sperimenta di essere figlio del Padre, riconosce la bellezza e la verità dei legami d'amore che lo rendono saldamente inserito nella vicenda dei suoi fratelli e delle sue sorelle. Le proposte di Gesù come vero uomo fanno rivivere il bene presente non solo nella vita della Chiesa, ma in ogni autentica esperienza umana.
Così prego, così auguro che avvenga, con la benedizione del Signore.

Pavia, 9 dicembre 2009
Solennità di San Siro Protovescovo

+ Giovanni Giudici
Vescovo di Pavia

stampa pagina segnala pagina condividi Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie