• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 In evidenza » Oggi devo fermarmi a casa tua » Documenti » Raggiungere tutti 

Raggiungere tutti   versione testuale

Lo scorso 11 dicembre si è tenuto nel salone adiacente la cappella del Sacro Cuore l'incontro dei sacerdoti e dei consigli pastorali del vicariato I, zona ovest. Il tema era la presentazione della missione popolare diocesana, voluta da mons. Vescovo in vista della riapertura della Cattedrale prevista per l'anno 2011. Moltissime le persone presenti, indice questo del vivo interesse per quanto veniva proposto e illustrato dalla diocesi.
L'ottima argomentazione degli oratori ha consentito di capire il vero significato dell'evento: ascoltare la Parola di Dio entrando in relazione con chi ci vive accanto, conoscersi e farsi riconoscere, avvicinare i lontani con una proposta di ricerca condivisa. E' questo un progetto sicuramente affascinante, ma che porta con sé molte difficoltà. La mia prima riflessione ha riguardato la necessità di disporre di animatori veramente preparati che garantiscano un'autentica comprensione della Parola sulla scorta dell'insegnamento della Chiesa. Creare centri di ascolto e avvalersi di volontari che abbiano fatto un serio cammino di preparazione, sono comunque traguardi non difficilissimi da realizzare, con la buona volontà e la disponibilità delle molte persone che senza dubbio aderiranno alla proposta. Forse il passaggio più complicato nella preparazione dell'evento è il momento del suo annuncio che, per essere significativo, non deve limitarsi a coinvolgere chi già cerca di vivere secondo la Parola, ma deve giungere a tutti, nessuno escluso. Da qui la grande prudenza e sensibilità che deve guidare nella scelta di chi andrà di casa in casa a presentare la missione, perché dalla bontà di questo annuncio scaturirà la riuscita della nuova evangelizzazione. La capacità di creare un dialogo con l'interlocutore, l'umiltà di accettare un rifiuto, la sensibilità di far intravedere una possibilità di risposta sul significato della propria vita e della vita in generale in chi più o meno consciamente si interroga, la sapienza di far capire che esiste una comunità cristiana attenta, che non esclude nessuno: tutto questo sarà il primo e forse più importante snodo per un felice e proficuo esito della missione cittadina, impegnativo da realizzare, ma stimolante nella sua proposta di servizio ai fratelli alla luce della Parola che salva.

Anna Sina Vicini

stampa pagina segnala pagina condividi Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie